SMD e dintorni...

Sezione dedicata ai Microcontrollori e ai Sistemi Embedded

Re: SMD e dintorni...

Postby legacy » 06 Nov 2016, 21:03

come la vedi la dissaldatura di un chip 100 TQFP
e relativa saldadatura su adattatrice protipale

come procederesti ?
legacy
 
Posts: 862
Joined: 12 Mar 2012, 11:30

Re: SMD e dintorni...

Postby Just4Fun » 06 Nov 2016, 23:44

si può fare... dovrebbe avere un pitch di 0.5mmm

se vuoi preservare la sk da cui lo togli devi usare il nastro kapton tutto intorno x evitare di riscaldare i componenti circostanti... e usare del flussante...

è una cosa che andrebbe fatta al microscopio...

poi probabilmente bisognerà "ripulire" un minimo i piedini dallo stagno, con attenzione usando del flussante...

ovviamente l'attrezzo da usare è hot air gun... e poi il saldatore x ripulire (con il flussante ed eventuale trecciola)

questi sono dei primi esperimenti di dissaldatura che feci su un sk madre da "esercitazione" (senza usare flussante)...

F1.jpg
F1.jpg (225.93 KiB) Viewed 4598 times


alcuni piedini si sono storti ma sono comunque raddrizzabili... erano i primi esperimenti...

qs è un TQFP 48 pitch 0.5mm dissaldato, ripulito e risaldato su un PCB di prova fatto in casa... (tra l'altro prima di avere il microscopio...)

F2.jpg
F2.jpg (207.63 KiB) Viewed 4598 times


ma lo stagno è di quello unleaded..? è importante saperlo x la temperatura da impostare sull'hot air...

altra cosa da sapere è se c'è il pad termico sotto... in qs caso la cosa si complica.. (ad es. la Cyclone IV che ho ce l'ha... la Cyclone II no).

Tieni presente che normalmente i componenti sono "garantiti" x un solo ciclo di reflow... x cui operi fuori dai limiti "ufficiali"... ma ciò non toglie che poi possa funzionare tutto senza problemi...
User avatar
Just4Fun
 
Posts: 153
Joined: 13 May 2016, 18:17

Re: SMD e dintorni...

Postby legacy » 07 Nov 2016, 00:44

Just4Fun wrote:ma lo stagno è di quello unleaded..?


bella domanda, ma non so dare una risposta
scheda di recupero, ad occhio non si capisce

Just4Fun wrote:è importante saperlo x la temperatura da impostare sull'hot air


gia', a pro po, che parametri usi?
per temperaturae e flusso d'aria
(e sempre senza piano riscaldante)

Just4Fun wrote:se c'è il pad termico sotto


per fortuna non c'e'
in compenso penso ci sia la resina
ne sono quasi certo che ci sia
legacy
 
Posts: 862
Joined: 12 Mar 2012, 11:30

Re: SMD e dintorni...

Postby legacy » 07 Nov 2016, 17:07

alternativa alle alternative
dissaldare la flash SOIC
filare tutto su due NVRAM
filo da wire wrapping
legacy
 
Posts: 862
Joined: 12 Mar 2012, 11:30

Re: SMD e dintorni...

Postby Just4Fun » 07 Nov 2016, 18:07

legacy wrote:bella domanda, ma non so dare una risposta
scheda di recupero, ad occhio non si capisce


mmm... se sono cose abbastanza recenti di certo sono Pbfree....

andrei come settaggio dell'air gun sui 330/340° e flusso pari a mezza potenza... beccuccio standard o immediatamente + piccolo...

prima preriscaldamento dall'alto e poi + vicino con movimenti concentrici sul perimetro dei pin...

il problema che la resina blocca meccanicamente.. x cui è + difficile "sentire" quando lo stagno molla...
bisogna forzare dal basso verso l'alto al momento giusto... quel tanto che serve... stando attenti a non far decollare l'smd... con una pinzetta da un angolo... sperando che il calore "ammorbidisca" la resina...

non mi sono mai capitati smd incollati...

se possibile farei dei test su sk da poter distruggere...
User avatar
Just4Fun
 
Posts: 153
Joined: 13 May 2016, 18:17

Re: SMD e dintorni...

Postby legacy » 07 Nov 2016, 23:20

Just4Fun wrote:se sono cose abbastanza recenti di certo sono Pbfree


a spanne sono del 2001

ho preso una pennetta a ventosa
resiste fino a 500 gradi
legacy
 
Posts: 862
Joined: 12 Mar 2012, 11:30

Re: SMD e dintorni...

Postby legacy » 08 Nov 2016, 18:46

non lavoro all'ufficio acquisti, pero' spesso devo mediare
ed inevitabilmente vengo a sapere cosa entra ed esce

oggi in ditta hanno acquistato un piano riscaldante

che pero' e' molto diverso dalla attrezzatura del reparto
dove hanno una intera stazione reflow (di una ditta diversa)
Last edited by legacy on 11 Nov 2016, 19:34, edited 1 time in total.
legacy
 
Posts: 862
Joined: 12 Mar 2012, 11:30

Re: SMD e dintorni...

Postby Just4Fun » 10 Nov 2016, 22:11

Credo che qs piani servano per fare reworking su QFN o piccole BGA... anche nel caso di multilayer seri x evitare stress termici interni (in ambiente professionale).

X quello che mi riguarda non ne sento il bisogno.

Faccio un minimo di preheating solo x facilitare la posa della pasta sui pad quando non è freschissima... x quello uso un nomale phon x capelli... la temperatura è ideale... (ed ho ritrovato qs trucco anche in un sito tedesco...)
User avatar
Just4Fun
 
Posts: 153
Joined: 13 May 2016, 18:17

Re: SMD e dintorni...

Postby legacy » 16 Nov 2016, 13:23

oggi ho osservato un paio di personaggi in reparto

inizialmente hanno impostato il piano a 220C,
dopo una decina di minuti hanno corretto a 180C
e dopo altri 5 minuti hanno corretto a 160-170
e la scheda si trovava alla desiderata temperatura

poi hanno iniziato ad operarci sopra
dissaldando ad aria calda i vari componenti
roba QFN, BGA, mi e' parso di vedere anche
TQFP e qualche SOIC (primariamente DRAM)

per il controllo di temperatura hanno usato una sonda
di quelle abbinate ai multimetri da banco

non ho pero' avuto modo di fare domande

ero fuori dalla mia area di competenza
per 15 min sono tolleranti, ma se permango oltre
e mi becca il responsabile … e' sicuro al 100% che mi fa
un mazzo a capanna, e non posso nemmeno tergiversare
visto che ho il cartellino giallo, quando la gente in reparto
deve averlo rosso @______________@
Last edited by legacy on 17 Nov 2016, 12:56, edited 1 time in total.
legacy
 
Posts: 862
Joined: 12 Mar 2012, 11:30

Re: SMD e dintorni...

Postby Just4Fun » 17 Nov 2016, 10:25

legacy wrote:inizialmente hanno impostato il piano a 220C,
dopo una decina di minuti hanno coretto a 180C
e dopo altri 5 minuti hanno corretto a 160-170
e la scheda si trovava alla desiderata temperatura


strano... io avrei fatto il contrario... magari stavano facendo una prova se come penso lo hanno acceso x la prima volta...

per il controllo di temperatura hanno usato una sonda
di quelle abbinate ai multimetri da banco


sì... normalmente si usano +sonde (tipicamente termocoppie di tipo K) messe nei punti "strategici"...

io ne ho un paio + un termometro digitale che le gestisce (cineseria... ma decente x l'uso...)... però non le ho ancora mai usate con l'hot air...

ho visto in giro unità che hanno internamente + controller per collegare + sonde...

ovviamente le temperature dipendono "anche" dal tipo di stagno (Pb free o classico)... nel caso specifico direi Pb free xchè a naso mi sembrano un pò altine... sicuramente sapevano cosa stavano facendo 1000 volte + di me... ;)
User avatar
Just4Fun
 
Posts: 153
Joined: 13 May 2016, 18:17

Re: SMD e dintorni...

Postby legacy » 13 Dec 2016, 11:04

ecco l'attrezzo piu' utile al mondo :lol: :lol: :lol: :lol:

difatti ne ho presi due, uno per me, uno per il collega
cosi' la smette di rubarmi sempre la spugnetta
(o in alternativa la paglietta)
legacy
 
Posts: 862
Joined: 12 Mar 2012, 11:30

Re: SMD e dintorni...

Postby Just4Fun » 16 Dec 2016, 15:33

Forte... mi era sfuggito da catalogo Ayoue...

Io uso una paglietta cinese (1$) dentro un vecchio misurino del Dash... funziona a meraviglia... :lol:
User avatar
Just4Fun
 
Posts: 153
Joined: 13 May 2016, 18:17

Re: SMD e dintorni...

Postby legacy » 16 Dec 2016, 17:44

Just4Fun wrote:dentro un vecchio misurino del Dash


difatti funzionava cosi' bene che me l'ha rubato n volte
mentre il coso qui sopra l'ho letteralmente abbullonare
al tavolo mettendo una goccia di frenafiletto sulle viti
e voglio vedere COME? lo svita :lol: :lol: :lol:

(tanto, mi rubera' i cavi di alimentazione, vuoi vedere?)
legacy
 
Posts: 862
Joined: 12 Mar 2012, 11:30

Previous

Return to Microcontrollori e microprocessori

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest

cron